Italian Muay Kard Chiek Tournament Rome 2008

SETTORE COMBATTIMENTO MARZIALE : MUAY KARD CHIEK

I combattimenti si disputano su una superficie ricoperta di tappeti imbottiti e non limitata da corde. Gli atleti indossano i caratteristici pantaloni tradizionali tailandesi e sono tenuti a servirsi di protezione inguinale, paradenti e paratibie elastici in calza. Le mani sono fasciate con guanti in corda di cotone grezzo. E’ ammesso l’uso di cavigliere elastiche. I combattimenti vengono disputati sulla distanza di tre ripresa da tre minuti l’una e le classi di peso sono le seguenti: fino a 60 kilogrammi, fino a 70 kg, fino a 80 kg, fino a 90 kg ed oltre 90 kg. Le tecniche ammesse comprendono tutti i tipi di calcio, di ginocchiate di pugni e di gomitate portate su tutto il corpo dell’avversario (pugni e gomitate al viso escluse). E’ inoltre ammesso lottare e proiettare l’avversario a terra (in “stile thai”)
La vittoria si ottiene per ko (fuori combattimento), arresto arbitrale, abbandono o ai punti (il giudizio viene espresso da 3 giudici di sedia che operano di concerto con un arbitro centrale).
(estratto dal regolamento IMBA)

Risultati Campionati Italiani 2004 Kard Chiek
Risultati Campionati Italiani 2005 Kard Chiek
Risultati Campionati Italiani 2006 Kard Chiek
Risultati Campionati Italiani 2007 Kard Chiek
Risultati Campionati Italiani 2008 Kard Chiek
Risultati Campionati Italiani 2010 Kard Chiek
Risultati Campionati Italiani 2011 Kard Chiek
Risultati Campionati Italiani 2012 Kard Chiek

World Muay Boran
Championships
Bangkok 2007

SETTORE FORME TRADIZIONALI : MAE MAI MUAY THAI

Le competizioni di forme si dividono in esibizioni di Singoli e di Coppie.
Nelle forme singole gli atleti si esibiscono nel rituale del Wai Khru e, a seguire, in una sequenza di tecniche Mae Mai, Look Mai o tecniche Hanuman in qualsiasi variante per un tempo massimo totale di 5 minuti.
Nella gara a coppie, gli atleti eseguono una sequenza di tecniche Mae Mai e/o Look Mai per un tempo massimo di due minuti. Il Wai Kru (omaggio al Maestro) può essere incluso nella esecuzione delle Mae Mai e valutato insieme alle azioni di attacco e difesa oppure far parte di una competizione separata. La scala di difficoltà delle azioni eseguite (vedi elenco allegato al regolamento AITMA) garantisce un punteggio proporzionale al livello delle stesse.
La giuria è composta da cinque membri che abbiano almeno il grado di 12° Khan avanzato.
Le competizioni valide per i titoli ufficiali vengono organizzate su base nazionale una volta l’anno in preparazione del Campionato Mondiale che, normalmente si svolge in Thailandia.
(estratto dal regolamento AITMA)

Risultati Campionati Italiani 2004 Mae Mai
Risultati Campionati Italiani 2005 Mae Mai
Risultati Campionati Italiani 2006 Mae Mai

Risultati Mondiali WMBF Bangkok 2007
Risultati Campionati Italiani 2008 di Forme
Risultati Campionati Italiani 2010 di Forme
Risultati Campionati Italiani 2011 di Forme

SETTORE COMBATTIMENTO SPORTIVO
Muay Thai Dilettantistica

Muay Thai Amateur

Gli atleti combattono su un ring da pugilato regolamentare e sono suddivisi in categorie di peso (vedi elenco); le protezioni obbligatorie sono il caschetto, il corpetto, i paragomiti, i guantoni, i paratibie elastici in calza, la protezione inguinale, il paradenti. Gli incontri sono disputati sulla distanza di 3 riprese da 2 minuti in caso di torneo, 5 riprese da 2 minuti in caso di incontro singolo. I giudici di sedia sono cinque e coadiuvano un arbitro centrale.
Le competizioni internazionali sono organizzate su base biennale, alternando i Campionati europei (a cura della EMC, European Muaythai Confederation) a quelli Mondiali.

RISULTATI :

-Medaglie Italiane Team De Cesaris Mondiali Bangkok 2007 WMF
-Medaglie Italiane Team De Cesaris Mondiali Bangkok 2006 WMF
-Medaglie Italiane Team De Cesaris Europei Praga 2004 EMC-WMF


ARCHIVIO :

-Medaglie internazionali IAMTF Team De Cesaris

Muay Thai Professionistica

Thai pro

Gli atleti professionisti combattono con l’uso di protezioni limitate (guantoni, paradenti, protezione inguinale, eventuali cavigliere elastiche) e su una distanza maggiore (5 riprese da 3 minuti) rispetto ai dilettanti. Le categorie di peso prevedono scarti minori tra una classe e la successiva al fine di tutelare al massimo l’integrità fisica degli atleti.
I giudici di sedia sono tre, oltre ad un arbitro centrale.

-Archivio Campioni Pro Team De Cesaris

 

"Muay Boran" Ć un marchio registrato in Italia presso L'Ufficio Italiano Marchi e
Brevetti del Ministero dell'Industria, del Commercio e dell'Artigianato.
Tutti i diritti sono riservati.